Siti pilota

Durante il secondo anno di attività del progetto DEMAND i dispositivi hardware ed i prototipi software verranno collaudati in campo su tre impianti pilota rappresentativi dei tre settori di intervento del progetto (residenziale, servizi e industriale).


Residenziale

Le attività di sperimentazione sono condotte in collaborazione con ANFFAS Trentino Onlus, associazione che gestisce numerose strutture residenziali occupate da persone con grave disabilità psico-fisica. Il sito pilota principale è costituito dal complesso edilizio denominato “Nuova Casa Serena” la cui costruzione e dotazione impiantistica risale al 2001. L’edificio risponde ai bisogni di circa 70 utenti che usufruiscono del servizio residenziale oppure semiresidenziale. Situata in zona climatica E, il suo fabbisogno annuo elettrico è di 375.188 kWh. ANFFAS gestisce sul territorio della provincia di Trento anche altre residenze di varia complessità con superfici che vanno da 60 mq a 1.200 mq.


Industriale

Il sito pilota per il settore industriale sarà allestito presso almeno una azienda del parco tecnologico di Conversano. In particolare, si sono definiti accordi con una azienda attiva nel settore della produzione di impianti fotovoltaici. I sistemi di misura verranno installati in tre differenti ambienti:

  • nel reparto di produzione e assemblaggio, dove sono installate alcune macchine operatrici particolarmente energivore e impianti di illuminazione organizzate in più celle di lavorazione;
  • nella direzione amministrativa, dove l’utilizzazione dell’energia elettrica risponde più a criteri tipici del terziario che non a quelli del settore della produzione industriale vera e propria;
  • in corrispondenza del sistema fotovoltaico di produzione dell’energia elettrica di cui l’azienda dispone per la copertura dei consumi interni.

Presso il sito di Conversano è stata anche acquisita la disponibilità di altre due aziende.


Terziario

Il pilota che il progetto DEMAND realizzerà nel settore terziario sarà a Pont Saint Martin, in Valle d’Aosta, presso il Data Center messo a disposizione da Engineering, Capofila del progetto DEMAND. Si tratta di uno dei più grandi Data Center d’Europa facente parte di una rete di altri 4 data center, sempre di proprietà Engineering, siti a Torino, Roma, Vicenza, Milano, capaci di comunicare tra loro attraverso un anello broadband. Il data center di PSM si estende su una superficie di 2.700 mq netti suddivisi in bunker separati e autosufficienti, si articola su 4 livelli di sicurezza ed implementa soluzioni “extended campus” con il data center di Torino e di “disaster recovery” geografico con il DC di Vicenza. Negli ultimi anni, il Data Center ha investito molto nella ricerca e nell’innovazione allo scopo di migliorare l’efficienza energetica (attualmente la Power Usage Effectiveness (PUE) è minore di 1,6) partecipando attivamente ad iniziative co-finanziate come GAMES e GEYSER e realizzando impianti per usufruire di fonti rinnovabili, come l’impianto geotermico di ultima generazione che sfrutta l’acqua a 13 gradi della falda sottostante utilizzato per il sistema di raffreddamento.